Le tecniche della masturbazione maschile

Per molto tempo questa pratica è stata considerata sbagliata o addirittura dannoso per il corpo maschile: la masturbazione. In passato si diceva infatti che si masturbasse sarebbe diventato cieco o altre stupidaggini simili.

Oggi, chiaramente, la tendenza è molto cambiata e il momento del piacere personale e quotidiano non solo è stato riabilitato ma anche consigliato. Infatti per l’uomo contemporaneo che si guardi qualche video xxx sul computer non c’è nulla di meglio per alleviare un po’ di tensione!


Ma quali solo i benefici della masturbazione? Vediamone qualcuno:

  1. Conoscere il proprio corpo è fondamentale per fare un buon con qualsiasi sia il genere del partner prescelto. Si impara a durare di più in un rapporto e comunicare meglio una propria esigenza.
  2. Scaricare la tensione di una giornata dura attraverso la masturbazione porta benefici all’umore e previene i mal di testa.
  3. Il piacere. Ovviamente questa pratica fa provare grande piacere a chi la esegue e l’orgasmo che ne deriva è fonte di soddisfazione.

Una differenza molto importante tra uomini e donne in questo ambito è che la masturbazione maschile passa quasi sempre per la visione di un video. C’è chi guarda video di sesso anale per eccitarsi, chi porno shemale, chi ancora sesso omossessuale ma il comune denominatore è che l’uomo ha bisogno di vedere per toccare!
La masturbazione maschione è abbastanza intuitiva ma questo non vuol dire che debba essere in alcun modo noiosa.
Prima di tutto è necessario inizia a stimolare il pene attraverso i pantaloni, toccandolo e sfregandolo contro la stoffa dei jeans e delle mutande la frizione inizierà a farlo diventare più duro.
Durante la vera e propria masturbazione poi sarebbe importante non concentrarsi solo sul pene, facendo il classico motiva di su e giù ma è più piacevole toccare anche il corpo in altri punti. Con la mano libera magari accarezzare i capezzoli o il petto.
Non è strano, tra l’altro, che molti uomini provino piacere anche ad accarezzare la propria zona anale, masturbando il proprio buco del culo perché questo aumenta di tanto le sensazioni piacevoli.

Per godere è inoltre consigliato e importante non sborrare subito quando si sente lo stimolo, per prolungare il piacere infatti è utilissimo provare anche a trattenersi, aspettare di eiaculare stringendo leggermente la base del base che si rivelerà una tecnica molto utile se state cercando di raggiungere gli orgasmi multipli.
Questa importante pratica non deve essere solo diretta alla masturbazione in solitaria ma si può anche applicare alla vita di coppia!
Gli organi genitali femminili e maschili sono molto sensibili e appena vengono toccati, grazie alle numerose terminazioni nervose, inviano segnali di piacere al cervello.
La masturbazione di coppia inoltre è un momento sensuale e importante per i partner che possono imparare a conoscere i loro corpi oltre il piacere della semplice penetrazione.
Si possono sperimentare anche cose nuove come per esempio la masturbazione anale o il massaggio della prostata o anche inserire un po’ di lingua, facendo un misto tra masturbazione orale e manuale per il piacere di tutti e due.

This entry was posted in My Blog and tagged , . Bookmark the permalink.